L’Unità Pastorale di Piove di Sacco

Unità Pastorale di Piove di Sacco:

Duomo S. Martino – Madonna Delle Grazie

 Piovega – Sant’Anna – Tognana.

ancora un passo insieme

Domenica 27 novembre 2016, il Vicario del Vescovo per la pastorale, conferirà il mandato al nuovo Consiglio Pastorale Unitario di Piove di Sacco. E’ un passo chiaro delle nostre comunità cristiane verso una fraterna condivisione di obiettivi e di scelte concrete: insieme siamo chiamati a vivere il dono della fede, arricchendoci con la nostra originalità, confrontandoci con la realtà in cui viviamo e testimoniando la gioia del Vangelo

Cos’è l’Unità Pastorale?

Si chiama unità pastorale un insieme di parrocchie  vicine tra loro e affini per quanto riguarda il tipo di territorio e le condizioni di vita degli abitanti. Nell’unità pastorale in genere possono esserci più parroci, l’azione pastorale viene coordinata da un parroco moderatore. questo tipo di organizzazione pastorale guarda al fatto che:

– oggi la mobilità delle persone è molto ampia;

– è necessario unire le forze per coordinare meglio alcuni settori della vita pastorale, come ad esempio le attività della Caritas, la formazione dei catechisti, la cura dei giovani, la preparazione al matrimonio…

Con la nascita dell’Unità Pastorale che accade alle Parrocchie?

Le singole parrocchie che formano l’UP non vengono soppresse e mantengono ciascuna la propria struttura e la propria identità, ma la loro attività viene raccordata dal Consiglio Pastorale Unitario su alcuni temi trasversali. L’Unità Pastorale non è una super parrocchia.

Quali sono le parrocchie che compongono l’unità pastorale di Piove di Sacco?

Sono le parrocchie del Duomo San Martino, Madonna delle Grazie, Piovega Santa Maria Assunta, Sant’Anna, Tognana San Paterniano.

Qual è la particolarità dell’Unità Pastorale di Piove di Sacco?

Si tratta di una unità pastorale nata a seguito della Missione Cittadina del 2009/10 dove abbiamo imparato la gioia e la bellezza del camminare insieme. Non ci è stata imposta, è stata una scelta volontaria fatta anche guardando al futuro della nostra diocesi.

Cosa è il Consiglio Pastorale dell’Unità Pastorale (Consiglio Pastorale Unitario)?

E’ un luogo di discernimento e di coordinamento dell’attività delle parrocchie su temi trasversali che riguardano scelte pastorali condivise in ordine alla catechesi, alla liturgia e alla carità, in special modo scelte pastorali che riguardano il territorio: gli aspetti sociali e le relazioni con le istituzioni, la scuola, il lavoro, alcune tematiche di natura economica.

Da chi è composto il Consiglio Pastorale dell’Unità Pastorale?

Fino alle elezioni del 2018 (naturale scadenza degli organismi di partecipazione in tutta la diocesi) sarà composto dalle presidenze degli attuali consigli pastorali parrocchiali integrati da altri rappresentanti di alcune realtà significative all’interno della comunità.

E l’attuale Consiglio Pastorale parrocchiale?

Con la costituzione del Consiglio Pastorale Unitario (27 novembre 2016) il CPP cessa la propria funzione e sarà sostituito dal Coordinamento parrocchiale.

Cosa fa il coordinamento parrocchiale?

Nel coordinamento parrocchiale troveranno posto tutte le realtà operative delle singole parrocchie ed avrà il compito far vivere concretamente la fede nelle nostre comunità, promovendo la pastorale, anche alla luce anche delle indicazioni del Consiglio Pastorale unitario.

Esiste un logo dell’Unità Pastorale?

Si esiste, è quello che troviamo all’inizio del testo ed è stato scelto a seguito di un concorso conclusosi lo scorso mese di dicembre.

Chi sono i parroci nella nostra Unità Pastorale?

I parroci sono Mons. Gino Temporin e Don Giorgio De Checchi. Don Lino Verzotto e Don Lorenzo De Pelli sono amministratori parrocchiali residenti rispettivamente di Piovega e Tognana. Don Giorgio è anche il moderatore pastorale dell’Unità di Piove di Sacco

I continui richiami di Papa Francesco e del Vescovo Claudio sono per vivere la nostra fede in relazione al territorio, al lavoro, alla scuola, alla dimensione socio economica. Possa essere questo percorso dell’unità pastorale una strada nella quale le comunità parrocchiali di Piove di Sacco che ne fanno parte trovino una nuova dimensione di testimonianza per essere portatori della gioia del Vangelo oltre che di speranza.

Be the first to comment

Leave a Reply